StudioDentistico.it
BANNER_app_smartbanner_free_lbl BANNER_app_smartbanner_iphone_free_lbl
BANNER_app_smartbanner_install_lbl BANNER_app_smartbanner_install_lbl

Dolore ai denti dopo applicazione ponte

Inviata da Giuseppe. 19 gen 2015 16 Risposte

Un mese fa mi è stato applicato un ponte. Due denti che fanno da pilastro.
Dopo l'applicazione il dentista mi dice che per un paio di giorni i due pilastri saranno sensibili a caldo e freddo e potrebbero dare fastidio.
A distanza di un mese avverto ancora forte fastidio/dolore quando mangio, a contatto con caldo e freddo.
Torno dal dentista che mi dice che a causa della rifinitura dei due pilastri la radice può rispondere dando dolore, e che potrebbe protrarsi anche per mesi.
Dato però che ultimamente non posso fare a meno di antidolorifici per finire un pasto vorrei sapere anche il vostro parere.
Grazie

16 Risposte

  • Miglior risposta

    Buongiorno, ritengo che se il fastidio è tale da non riuscire a mangiare senza analgesico il suo dentista dovrà reintervenire

    Pubblicato il 28 Gennaio 2015

    Anonimo

Che cosa vuoi sapere?

I dentisti Dentisti rispondono alle tue domande
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri sia la tua domanda?
    Puoi aggiungere un'immagine che ti aiuta a far capire meglio la tua domanda
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti

    Temi più popolari

    Leggi tutto
    • 1150 Dentisti a tua disposizione
    • 250 Domande inviate
    • 1050 Risposte inviate
    • Buongiorno Sg. Giuseppe,
      quando si approccia la monconizzazione (riduzione delle dimensioni del dente per applicarci una corona protesica artificiale/ponte) di un dente naturale inevitabilmente, anche se di poco, si riduce lo spessore dello smalto e della dentina che separano la polpa dentale dall'esterno. In alcuni casi ciò può comportare la comparsa di una sintomatologia agli stimoli termici (caldo/freddo) e meccanici. in alcuni casi tale sintomatologia può andare incontro a lenta me progressiva risoluzione spontanea (per questo vanno usati dei provvisori per un tempo variabile tale da consentire adattamento mucoso e stabilizzazione dell'eventuale sintomatologia prima di procedere con la presa impronta per la realizzazione dei definitivi), in altri casi per la risoluzione del problema può essere necessario procedere alla devitalizzazione del/dei denti sintomatici. Una valutazione clinica e radiografica già dalla prima valutazione dei denti da trattare protesicamente può bastare per valutarne la necessità e quindi l'approccio clinico più indicato.
      cordiali saluti
      Dr. Alessandro R. Chicone

      Pubblicato il 01 Luglio 2016

      Logo IL MONDO DEL SORRISO Clinica Dentale

      7 Risposte

      3 Valutazioni positive

    • Caro Signor Giuseppe, buongiorno. Anzitutto parla del numero sei pilastri ma non del numero degli elementi di ponte! Comunque, non è normale che continui per mesi la sensibilità! Evidentemente non è stata valutata preprotesicamente la sofferenza pulpare reale, la iperemia passiva, attiva, la Sindrome Radicolare della polpa etc! Non dice la sua età in ogni caso anche un sondaggio Parodontale è doveroso prima di applicare una Protesi Fissa, per scongiurare la presenza di Tasche Parodontali e Recessioni Parodontali ed insufficienze di Gengiva Aderente e/o di profondità di fornice! Tutte questo senza trascurare una accurata analisi Gnatologica!
      Cari Saluti
      Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari

      Pubblicato il 13 Maggio 2016

      Logo Studio Medico Specialistico Petti di Odontoiatria e Parodontologia

      278 Risposte

      44 Valutazioni positive

    • Salve Giuseppe,è evidente che il problema sia legato ad un'eccessiva sensibilità dei pilastri naturali. questa può essere stata causata da un limaggio eccessivo degli stessi nel tentativo di ricavare lo spazio necessario alla costruzione del manufatto protesico. Anche se le corone protesiche riescono a coprire bene i pilastri, questo non basta ad isolarli bene. A questo punto si rende necessario devitalizzare il pilasto più sensibile o entrambi.
      Spero lo risolva in fretta anzichè ricorrere a troppi farmaci. Saluti.

      Pubblicato il 27 Gennaio 2015

      Anonimo
    • Sintomatologia di questo tipo è piuttosto frequente quando si mette un ponte; è dovuta alla sensibilizzazione dei denti pilastro che sono stati limati. Può essere molto fastidiosa o, come nel Suo caso , dolorosa. In genere tende a diminuire nel tempo (possono volerci mesi), fino a scomparire del tutto. Tenga sempre aggiornato il Suo dentista che saprà darle i consigli giusti. Saluti

      Pubblicato il 26 Gennaio 2015

      Anonimo
    • Buongiorno Giuseppe, tutto quello che le ha detto il suo dentista è assolutamente vero e quando è possibile è sempre meglio mantenere i denti vivi sotto al ponte.
      Talvolta può essere necessario devitalizzarli in quanto la sensibilità o il dolore nel suo caso diventa eccessiva, ma è sempre meglio farlo dopo aver provato a tenerli vivi. Ne parli col suo dentista e vedrà che li tratterà senza nessun problema.
      Per dirle qualcosa di più avrei bisogno di una lastra fatta dopo l'inserimento del ponte, in alternativa posso farne una io velocemente. Buon pomeriggio. Corrado Angiòla

      Pubblicato il 26 Gennaio 2015

      Dott. Corrado Angiòla
    • E' probabile che uno o entrambi i pilastri siano da devitalizzare.Se il ponte è stato cementato provvisoriamente potrebbe essere una sensibilità dovuta a una decementazione del ponte dai pilastri,Comunque trovo più probabile la prima ipotesi
      Cordiali saluti
      Dott.ssa Luisa Iannotti

      Pubblicato il 26 Gennaio 2015

      Logo Studio dentistico dott.ssa Luisa Iannotti
      Studio dentistico dott.ssa Luisa Iannotti Rimini

      1 Risposta

      2 Valutazioni positive

    • la presenza di una sintomatologia dolorosa, segnala un problema che può essere risolto solo ed esclusivamente con una diagnosi possibile solo dopo una visita. i dati da lei inviati segnalano solo il sintomo ma non vi sono sufficienti elementi per suggerire una soluzione.
      buona giornata

      Pubblicato il 26 Gennaio 2015

      Anonimo
    • Gentile paziente, la devitalizzazione si rende necessaria, data la persistenza dei disturbi che guastano la sua qualita della vita in maniera significativa. Capita che denti vitali non tollerino le lavorazioni fatte sul dente.....cordiali saluti

      Pubblicato il 26 Gennaio 2015

      Anonimo
    • Gentile paziente la sensibilita ' puo' essere un'evidenzA che uno o entrambi i pilastri vadano devitalizzati ora sono in uno stato di iperemia che e' reversibile trattando i denti endodonticamente. Inoltre suggerirei prima al suo dentista di controllare bene l'occlusione poiche' se vi e' un precontatto anche in lateralita' qsto puo sostenere qsta risposta iperemica . Grazie

      Pubblicato il 26 Gennaio 2015

      Anonimo
    • il problema potrebbe essere legato alla sensibilità dentinale.
      tale problema si risolve devitalizzando i denti pilastro. cordiali saluti

      Pubblicato il 26 Gennaio 2015

      Logo Studio Dentistico Dott. Francesco Patti

      1 Risposta

      3 Valutazioni positive

    • Gentile signore, molto probabilmente ai tratta di un problema legato alla sofferenza di uno oppure entrambi i pilastri dentali. Il problema si risolve facilmente devitalizzando il dente in sofferenza.
      Cordiali saluti.

      Pubblicato il 21 Gennaio 2015

      Logo Studio  Ruggirello Centro Odontoiatrico

      44 Risposte

      7 Valutazioni positive

    • Buon giorno sig. Giuseppe
      le informazioni che ci da sono incomplete in quanto bisognerebbe sapere se i due pilastri naturali sui quali è stato cementato il ponte sono stati devitalizzati (tecnica più comune) o se sono stati mantenuti vivi (tecnica più obsoleta). In entrambi i casi può capitare che nei primi giorni ci sia un pò di sensibilità alla masticazione con le capsule provvisorie ma in genere dopo la cementazione del ponte definitivo la masticazione deve essere asintomatica.

      Cordiali saluti

      Pubblicato il 21 Gennaio 2015

      Logo Stomatologico Lariano
      Stomatologico Lariano Dubino

      1 Risposta

      2 Valutazioni positive

    • Gentile paziente,

      quando si fa un ponte è buona regola (praticamente sempre), devitalizzare i denti pilastro, per evitare il problema che lei riferisce, e per conservare i medesimi più a lungo.

      Cordiali saluti.

      Dott. Ugo Mondin

      Pubblicato il 21 Gennaio 2015

      Anonimo
    • Una tale sensibilità è sintomo di un problema che va risolto presto , o agendo sul ponte o sul dente. Il dentista dovrebbe impegnarsi a risolvere il problema senza rimandare oltre

      Pubblicato il 21 Gennaio 2015

      Anonimo
    • il ponte è cementato provvisoriamente o con cemento definitivo? nel primo caso potrebbe essersi parzialmente decementato e dare sensibilità per quello. potrebbe anche essere che i denti limati siano andati incontro a una infiammazione della polpa (talvolta irreversibile) e che debbano essere devitalizzati. se il cemento è provvisorio effettuare questa ulteriore terapia non comporterà troppi problemi. se il cemento è già quello definitivo per rimuovere il lavoro senza rovinarlo occorre qualche strumento un po' più sofisticato (tipo metalift) e poi occorrerà ripristinare il restauro prima di ricementarlo.

      Pubblicato il 21 Gennaio 2015

      Logo Studio Odontoiatrico Dr. Attilio Venerucci

      71 Risposte

      16 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande